Welcome to Gaza

WELCOME TO GAZA CONVOY 2013

The first time Harry Fear, renowned activist and documentary maker, he thought the convoy was in June 2012, while he was in Gaza.

His idea was to form an international delegation that had as its purpose the creation and distribution of media materials targeted to the release of the actual situation in the Gaza Strip.
The participants in the convoy are from all over the world, as many as sixteen different countries: France, America, China, Italy, Macedonia, England, Ireland, Malaysia, to name a few.
The convoy was made up of journalists, photographers, filmmakers, students, activists and psychologists specialize in treating mental trauma.
The project participants have filmed and photographed relentlessly throughout the country, creating numerous interviews, and all the material produced during the convoy will then be disseminated through blogs, social networks, websites, digital channels.

The goal is unique: to give strength and voice to a people struggling for freedom for more than 65 years old.

CONVOGLIO WELCOME TO GAZA 2013

La prima volta che Harry Fear , famoso attivista e documentary maker inglese, ha pensato al convoglio è stato nel giugno 2012, mentre si trovava a Gaza.

La sua idea era quella di formare una delegazione internazionale che avesse come scopo la creazione e la distribuzione di materiale mediatico mirato alla divulgazione della reale situazione nella Striscia di Gaza.
I partecipanti al convoglio sono provenienti da tutto il mondo, ben sedici paesi diversi: Francia, America, Cina, Italia, Macedonia, Inghilterra, Irlanda, Malesia, solo per nominarne alcuni.
Il convoglio,principalmente composto da giornalisti , fotografi, registi, studenti, attivisti e psicologi specializzati nel trattamento di traumi mentali, ha filmato e fotografato senza sosta tutto il territorio, realizzando numerose interviste.
Tutto il materiale prodotto durante il convoglio è stato poi divulgato attraverso blog, social network, siti web, canali digitali.

L’obiettivo è univoco: dare forza e voce a un popolo che lotta per la libertà da più di 65 anni

loading